Belle come a Downton Abbey

Belle come a Downton Abbey

Sei stagioni sul piccolo schermo ci hanno fatto innamorare di questa saga familiare fuori dal tempo. I costumi e le scelte stilistiche di  Anna Robbins, la costumista due volte nominata agli Emmy, hanno saputo proiettare gli spettatori in un mondo sofisticato ed elegante, a cavallo tra l’epoca edoardiana e i roaring ’20. Insieme all’evoluzione dei personaggi, alla progressiva conquista dell’indipendenza da parte delle donne, all’allontanarsi e riavvicinarsi dello spettro della guerra, anche gli abiti e gli accessori ci portano per mano verso grandi cambiamenti epocali.

Abiti da sera ispirati a Fortuny, il mago del plissé, la cui eredità ancora oggi sopravvive a Venezia, dove la costumista di Downton Abbey si è recata per studiare dal vivo l’eccezionale -nonché segreta- tecnica. Acconciature che da morbide onde passano a graffianti bob, punto vita sempre più sceso e morbido, per entrare in quella modernità femminile senza stecche, senza busti, senza lacci.

Il film, ambientato nel 1927, racconta la visita del Re e della Regina alla famiglia Crawley. E visto che noi non riusciamo neanche a decidere come vestirci per uscire il sabato sera, riuscite a immaginare che fatica scegliere cosa indossare per la visita dei royals?

 

In caso dovessero passare dalle parti di casa vostra, non fatevi trovare impreparate…A me piace il sito Babeyond, ispirato ai party di Gatsby, oppure qui sotto trovate una selezione dei pezzi più ‘flapper’ delle prossime collezioni, per ispirarvi a un’eleganza senza tempo!

 

 

 
 
 

 

I commenti sono chiusi.