SALLY SMART A ROMA

SALLY SMART A ROMA

Apre finalmente a Roma la galleria newyorkese Postmasters Gallery, nell’anno del suo 33′ anniversario. Era il 1984 quando aprì nell’East Village, per poi trasferirsi a Chelsea e diventando un punto di riferimento per l’arte contemporanea, visiva e digitale. PostmastersROMA inaugura il 20 novembre con una mostra dell’artista australiana Sally Smart, ma ad accogliere il progetto italiano non è uno spazio qualsiasi nel cuore della Capitale, bensì la galleria 1/9unosunove, dentro Palazzo Santacroce a Roma. 

Paulina Bebecka, in precedenza co-direttore della galleria di New York, oggi alle redini del progetto romano, racconta: “Postmasters è sempre stata lungimirante, audace e sperimentale, con una lunga lista di esperienze imprevedibili che hanno messo in discussione lo status quo. Il progetto romano segue questo spirito. Oggi i modi di fare galleria stanno cambiando. Tutti stanno cercando idee differenti e diverse soluzioni. Attraverso le piattaforme le persone sono connesse con successo con il pubblico globale e con l’arte del presente. La richiesta è quella di fare qualcosa di poco ortodosso anche quando si lavora con modelli di business tradizionali”.

Per questo l’esperienza italiana sarà un ramo nomade della sede newyorkese, senza una fissa dimora, quindi le prossime mostre pop-up potrebbero tenersi in una vecchia macelleria, nella parte segreta di un palazzo, in un cortile, tra le rovine, oppure ancora in ufficio o in un teatro.

Per l’opening  prepariamoci ad immergerci nel progetto The Coreography of Cutting, idea nata nel 2015, in cui il taglio è sia nascita che morte, creazione e distruzione. La mostra raffigura immagini dei Balletti Russi, trasformati dalla Smart in ricami, creati digitalmente tagliando le immagini dei costumi di scena, spesso disegnati da artisti del calibro di Picasso, Sonia Delaunay, Matisse, per fare qualche nome. Il tutto si coniuga con il fare artigiano delle donne indonesiane, che trasformano le sue immagini in morbidi tessuti. Il culmine di questo progetto, tra fili e immagini, ricami e arte, è la collaborazione tra l’artista e la casa di moda Marni, che ha creato una linea per la collezione Prefall 2017 Uomo/Donna, Autunno Inverno 2017, con le immagini della serie di Sally Smart.

Fonti: Artribune.com

I commenti sono chiusi.